Call Now Email Today TEL: +44 1943 609 505

  • English
  • Deutsch
  • 中文
  • العربية
  • Português
  • Polski
  • Nederlands
  • Français
  • Italiano
  • 日本語
  • Türkçe
  • Русский
  • Español

Ossidatori termici recuperativi

Negli ossidatori termici recuperativi, l’aria a concentrazione elevata di COV viene aspirata dalla ventola dell’impianto prima di essere espulsa all’interno dello scambiatore di calore. L’aria verrà dunque preriscaldata mediante il lato tubi dello scambiatore di calore e successivamente trasferita al bruciatore, dove l’aria contaminata verrà portata a temperatura di ossidazione termica.

Quando l’aria ad alta concentrazione di COV raggiunge la temperatura di ossidazione termica per il tempo di permanenza specificato (0,5 – 2,0 secondi), si verifica una reazione termica. I COV presenti nel flusso d’aria vengono convertiti in anidride carbonica e vapore acqueo. L’aria calda e depurata viene dunque trasferita al lato mantello dello scambiatore di calore, in cui l’energia prodotta dalla reazione termica sarà utilizzata per il preriscaldamento dell’aria in entrata.

Lo scambiatore di calore riduce il consumo di carburante del sistema, in quanto quest’ultimo risulta autosufficiente in presenza di livelli di esplosività moderati. Infine, l’aria depurata da agenti contaminanti viene rilasciata nell’atmosfera.

(English)

Options

  • Speciality designs for silicone and particulate matter
  • Higher alloy heat exchangers for corrosive applications
  • Modulating damper and heat exchanger by-pass prevent over temperature concerns for high concentrations situations
  • Acid gas scrubber module with a completely integrated control system
  • Skid or remote mounted panels and enclosure rooms available for system controls

(English)

Features & Benefits

  • Reactor has ceramic lining, high density insulation and painted steel weatherproof enclosure
  • Multiple pass stainless steel, shell-and-tube heat exchanger
  • Low NOX burner designed to maintain temperature during full flow, no VOC process conditions
  • PLC based control system with remote access
  • Variable Frequency Drive (VFD) allows for high volumetric turn-down during idle or low process conditions